Alla scoperta del Centro e della Periferia di Roma

0
97

Preparate le scarpe comode e le Bici! CICLODECIMA: IN BICI ALLA SCOPERTA DI UN QUARTIERE PENSATO PER L’UOMO.

#Openhouse è un evento annuale che in un solo week end consente l’apertura gratuita di centinaia di edifici della Capitale notevoli per le peculiarità architettoniche – artistiche e che, a differenza di iniziative simili, rivolge particolare attenzione oltre che al patrimonio storico, anche e soprattutto a quello moderno e contemporaneo, fino ad aprire la visita anche dei cantieri della città in trasformazione.

Open House è il grande evento di architettura sviluppato in 4 continenti e 31 città parte dell’evento internazionale Open House Worldwide.

Le visite guidate gratuite, effettuate dai progettisti stessi, dai cultori dell’architettura, dagli studenti delle tre Facoltà di Roma, IED e Accademia di Belle Arti di Roma e dai volontari Touring Club Italiano, i tour pedonali e ciclabili, più i numerosi eventi speciali permetteranno ai cittadini di scoprire il patrimonio nascosto della capitale: quegli spazi che per la loro quotidiana funzione o per mancanza di occasioni non sono aperti alla fruizione pubblica.

VI Edizione OPEN HOUSE ROMA – 6 e 7 maggio 2017

Programma 2017 preso on-line, iscriviti alla newsletter per rimanere aggiornato: ISCRIVITI

Decima sarà uno dei molteplici siti protagonisti:

“Pedalando, il racconto di una parte di città in cui architettura e spazi verdi sono stati pensati per l’uomo e per la sua vita relazionale. Progettato da Luigi Moretti con Adalberto Libera, Ignazio Guidi e Vittorio Cafiero ed inaugurato nel 1965, il quartiere si caratterizza per riconoscibilità dell’impianto urbanistico, impostato sulla contrapposizione degli edifici concavi e convessi che generano spazi urbani avvolgenti e visuali prospettiche dinamiche. Il verde si configura in piccole valli connesse visivamente tra loro attraversano lo svuotamento degli edifici al piano terra con i pilotis. E ancora, lungo il tragitto, la descrizione delle tante essenze arboree presenti, delle tracce di campagna romana e la scoperta di imprevedibili presenze archeologiche nel suo intorno (Ponte romano II secolo a.C. Via Ostiense sul rio Vallerano). Fonte: http://www.openhouseroma.org/2017/node/5515